stili di vita

Corso di inglese online, ecco la top 5 dei siti per imparare la lingua

45383 views 5 Comments

Imparare l’inglese è ormai una scelta obbligata. Il mondo del lavoro, la scuola, i mezzi di comunicazione sembrano dare per scontato che, accanto all’italiano, la lingua di Shakespeare faccia parte del nostro bagaglio linguistico e culturale.

I corsi di inglese però spesso costano un occhio della testa e richiedono tempo e spostamenti che difficilmente riusciamo a conciliare con le nostre giornate.

Ancora una volta la rete può venirci incontro, grazie a una serie di opportunità per imparare la lingua comodamente da casa, nel tempo libero e senza spendere una fortuna.

Su Vita Low Cost vi abbiamo già parlato di Fluentify, il sito per effettuare lezioni on line e low cost. Di seguito abbiamo raccolto i migliori 5 siti per imparare l’inglese (e non solo) on line, risparmiando qualche euro.

    • BABBEL
      Disponibile anche per smartphone e tablet (gratis sia su Apple Store che Google Play), è uno dei siti/applicazioni più utilizzate al mondo per l’apprendimento di lingue. Permette di personalizzare l’apprendimento e soprattutto di sfruttare i tanti tempi morti durante la giornata. Il primo livello di apprendimento è gratuito e aperto a tutti, mentre l’accesso a tutto il materiale didattico costa 9,95 euro per un mese, 19,95 euro per 3 mesi (6,65€/mese), 33,30 per 6 mesi (5,55€/mese) e 59,40 per tutto l’anno (4,95€/mese).
    • ABA ENGLISH

      Il corso on line dell’American and British Academy è disponibile in una doppia modalità. Quella gratuita consente di usufruire di una videolezione al giorno, della prima Unit e di 1 ABA Film per ogni livello, oltre alla grammatica interattiva. Pagando 12,45 euro al mese, invece, si ha diritto al corso completo, compresi tutti gli ABA Film, certificati per ogni livello e un numero illimitato di messaggi al professore.
    • ENGLISH GRATIS
      English Gratis
      è una sorta di aggregatore di tutto ciò che è disponibile gratuitamente in rete. Su questo sito si trova ogni genere di supporto per imparare l’inglese senza spendere niente, dai dizionari alle grammatiche, fino ai video sottotitolati. A garanzia della qualità di tutti i materiali c’è l’esperienza della rivista English4Life, a cui fa riferimento.
    • BUSUU

      Il sito e l’app gratuita (disponibile su Apple Store e Google Play) mettono in contatto gli allievi con insegnanti madrelingua, reperibili anche in video chat per conversare dal vivo. Inoltre vengono messi a disposizioni materiali didattici, unità grammaticali ed esercizi multimediali. Disponibili sia in modalità gratuita che premium.
    • MEMRISE
      Su questa applicazione, disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Android, si possono trovare migliaia di corsi creati dagli altri membri della community. Tutti gratuiti e disponibili in diverse lingue. sf

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Vita Low Cost seguici su Facebook e Twitter o iscriviti alla nostra newsletter.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Low Cost

Seguici su

Iscriviti alla nostra

5 Comments
  1. denise

    25/11/2014 at 17:15

    Mi sono iscritta a Babbel pagando 50 euro per un anno, quindi una cifra irrisoria se pensiamo a quanto costa un corso di lingue! Volevo impararne una seconda ed avendo parecchio tempo libero e pochi soldi ho ritenuto fosse una buona occasione da sfruttare. Ci ho provato con lo spagnolo e devo dire che, tutto sommato, ho imparato alcune cose molto utili; avevo già alcune basi quindi sono riuscita a districarmi abbastanza facilmente. Ovviamente la lingua va messa in pratica per cui ho iniziato ad usarla con una mia compagna spagnola e ora me la cavo molto bene! Se lo acquistate per un anno ricordate di fare la disdetta prima della scadenza altrimenti Babbel rinnova automaticamente l’abbonamento per un altro anno!

  2. Roberto

    22/09/2015 at 21:22

    Ho sottoscritto un abbonamento per un anno ad ABA per un importo in promozione, la pagina web di immissione dati per il pagamento riportava l’importo esatto, poi conclusa la transazione mi sono visto addebitare sulla carta di credito il triplo dell’importo iniziale. Ho contattati CartaSi che mi ha fatto notare che il loro sito non è protetto con protocollo https\. Un pessimo modo di iniziare. Attendo risposta da ABA.

  3. Vita Low Cost

    23/09/2015 at 10:49

    Ciao Roberto,

    grazie per la segnalazione. Facci sapere se riesci a risolvere il problema!

    Un caro saluto,
    Vita Low Cost

  4. Roberto

    09/10/2015 at 00:32

    Risolto. ABA ha restituito l’intero importo, ma è intervenuta Cartasi. Mi hanno annullato l’account, peccato sembrava un buon sito.

  5. Vita Low Cost

    09/10/2015 at 11:16

    L’importante è aver risolto!

    Grazie per averci aggiornato, Roberto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *