stili di vita

Il regalo non ti piace? Ecco come riciclarlo (e ricavarne qualcosa)

864 views Lascia un commento

Il Natale senza regali, non è Natale. Per questo ogni anno investiamo più di un mese a pensare che cosa mettere sotto l’albero.

Gradirà? Non gradirà? E, soprattutto, quanto costa? Quando i regali siamo noi a riceverli, poi, può capitare che qualcosa non proprio ci piaccia. Noi di Vita low cost abbiamo pensato per voi il modo migliore per riciclare cinque tipologie di omaggi sgraditi. Tanto ci si può sempre nascondere dietro la frase: “Quel che conta è il pensiero…”

BOTTIGLIE DI VINO

Sono circa due anni che quella bottiglia vi sta guardando attraverso la vetrina della credenza nella quale è rinchiusa. Un ospite è venuto da voi una sera a cena e pensava di farvi un omaggio gradito. Ma a voi piace il vino rosso, non è colpa vostra. Sicuri che tra amici e parenti nessuno ami una bottiglia di bianco? Se proprio non sapete a chi rifilarla, vi consigliamo di riciclarla per cucinare. L’importante è evitare le gaffe, quindi attenzione a chi la regalate: potrebbe essere lo stesso che l’aveva portata a voi…

ATTREZZI DA GINNASTICA

Non sia mai che si sognino di regalarvi attrezzi ginnici, avete impiegato una vita a prendere peso e adesso qualcuno ve lo vuole portare via? Sbarazzarsi di questo sgradito dono è molto semplice. Cercate di individuare tra le vostre conoscenze il più sportivo, ad esempio chi riesce ad alzarsi dal divano per cambiare canale. Ecco, avete trovato a chi riciclare quegli strumenti diabolici e deleteri.

LIBRI

Quando aprite una rivista o un giornale è solo per guardare le figure? Se leggere non vi è mai piaciuto e qualcuno per Natale vi ha regalato un libro (come il sale nel caffè!), cosa fare? Fortunatamente sono moltissime le persone che amano questo passatempo e ancora di più sono quelle che per risparmiare (visto che leggono tanto) non comprano libri ma li prendono in prestito. Occasione più unica che rara per fargli un regalo gradito e riciclare un potenziale sottobicchiere.

STRUMENTI DA CUCINA

Ipotesi: avete cambiato casa da poco e per inaugurarla avete dato una festa. Tra gli invitati qualcuno avrà avuto la “brillante” idea di regalarvi un oggetto, sicuramente da cucina, per celebrare il lieto evento. Può essere uno spremiagrumi elettrico, un pentolino per fare l’uovo sodo o addirittura un robot per fare il pane. E noi, a differenza di quell’ospite superficiale, capiamo che non avete il tempo per improvvisarvi fornai. La soluzione è semplice ma estremamente efficace: vendere il regale ricevuto sui principali siti di e-commerce. L’Italia è piena di gente che non ha niente da fare…

VESTITI E ACCESSORI

Vi ricordate tutte quelle cose che indossavate negli anni ’80 e ’90? Ecco, erano talmente tante che ce ne saranno alcune ancora con l’etichetta. Sotto questo punto di vista la vostra soffitta rappresenta una vera e propria “miniera”: dalle camicette ben conservate, per non parlare di sciarpe, cappelli e guanti. Un regalo di qualche spasimante con un gusto estetico scadente. La vostra fortuna è che adesso tutte questi abiti vanno estremamente di moda sotto la voce “vintage.” Non vi resta altro da fare che avvolgere ogni pezzo nella carta velina colorata. La cosa più importante è cambiare il biglietto di auguri. Ricordate? Sono passati trent’anni, ma questo è un nostro segreto.

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Vita Low Cost seguici su Facebook e Twitter o iscriviti alla nostra newsletter.

RELATED ITEMS

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Low Cost

Seguici su

Iscriviti alla nostra

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *