capodanno, stili di vita

Shopping, assaggi e incontri con Babbo Natale: in giro per i mercatini d’Europa

980 views Lascia un commento

Amati dagli appassionati di bancarelle e stand enogastronomici, odiati da chi non sopporta caos e confusione.Stiamo parlando dei mercatini di Natale che, volente o nolente, hanno invaso le strade delle principali città italiane ed europee. Tra colori sgargianti e profumi intesi, le vie prendono vita e si animano dello spirito natalizio. Ma quali sono i mercatini più affascinanti che si possono visitare nel nostro Paese e non? Noi di Vita Low Cost vi proponiamo i più suggestivi.

IN GERMANIA

E’ la patria per eccellenza dei mercatini di Natale. Tutte le principali città non si limitano soltanto ad allestire bancarelle e illuminazioni. Ogni apertura rappresenta un vero e proprio evento, con musiche e cibi tipici preparati per l’occasione. Lo spirito natalizio non invade solo le metropoli ma si espande a tutti i paesini tedeschi. Quello di Norimberga è il più famoso, quello di Stoccarda il più grande d’Europa (con oltre 250 stand). Senza dimenticare Rostock, inaugurato da Babbo Natale in persona.  Insomma, la Germania è La Mecca degli appassionati di bancarelle.

IN AUSTRIA

Se la Germania occupa il gradino più alto del podio in fatto di mercatini di Natale, l’Austria segue a ruota. Di giorno e di notte Vienna è piena di luci. Sono talmente tanti gli addobbi e le illuminazioni artificiali che quasi non si nota l’assenza del sole. La stessa Salisburgo, perennemente innevata in inverno, riflette a pieno lo spirito natalizio. Stand gastronomici in cui i dolci la fanno da padroni, sono i veri protagonisti dei mercatini austriaci. Scusate se è poco…

IN FRANCIA

 

Anche la Francia risente dell’eco proveniente dalla Germania. Non è un caso che la regione con la maggior parte di mercatini di Natale sia l’Alsazia, più volte contesa dai tedeschi. Nonostante sia il territorio più piccolo di tutta la nazione, i mercatini francesi sono tra i più importanti d’Europa. Sotto questo punto di vista, Strasburgo e Colmar sono le città più rappresentative. La prima ospita le bancarelle più antiche di tutta la Francia: risalgono al 1570. La seconda è resa particolarmente suggestiva dalla bellezza del suo caratteristico centro storico.  

IN ITALIA

Bolzano, Trento, Bressanone e Brunico. Queste le città che più di tutte riflettono lo spirito natalizio. Cosa hanno in comune? Si trovano estremamente vicine al confine con l’Austria e, come abbiamo ricordato, Austria è sinonimo di Germania e Germania è sinonimo di mercatini di Natale. Se dovessimo scegliere, Bolzano sarebbe la “Capitale” delle tradizionali bancarelle. Dolomiti sullo sfondo, palazzi,  portici e piazze illuminate a giorno. Per non parlare dei prodotti tipici: zelten, frittelle di mele, vin brulè e cioccolata calda. Il Natale è servito.

NELL’EST EUROPA

Oltre che nel centro Europa, anche l’est è legato alla tradizione dei mercatini di Natale. Iniziamo da Budapest. La capitale dell’Ungheria ci fa subito pensare all’Impero Austro-ungarico. Si chiama Karacsonyi Vasar ed è tra i mercatini più grandi e affascinanti d’Europa. Sono più di centro gli espositori, tutti artigiani. La selezione per partecipare è estremamente rigorosa, così da rendere il livello molto alto. Concludiamo la nostra rassegna con la magica Praga. La città ceca ospita i suoi mercatini nelle piazze più importanti: Piazza della Città vecchia e Piazza San Venceslao. La vera attrazione della Capitale gotica sono i favolosi cristalli boemi. Nei giorni che precedono la vigilia, invece, per le vie del centro si possono trovare vasche piene di carpe, piatto tipico natalizio. Buon appetito allora, e buone feste a tutti!

(Aggiornato al 26/11/2014)

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Vita Low Cost seguici su Facebook e Twitter o iscriviti alla nostra newsletter.

 

RELATED ITEMS

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Low Cost

Seguici su

Iscriviti alla nostra

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *